Semi di lino: come si utilizzano per capelli luminosi e idratati

semi di lino

I semi di lino sono molto apprezzati per i principi nutritivi che forniscono all’organismo. Ma i loro benefici possono estendersi anche ai capelli, infatti, essendo ricchi di mucillagini, possono essere utilizzati per creare un gel che apporterà idratazione e nutrimento alla chioma. 

Caratteristiche e proprietà:

La pianta di lino, nome botanico Linum usitatissimum, appartiene alla famiglia delle Linaceae. Viene apprezzata per i suoi semi e per la sua fibra. I semi vengono ricavati dal frutto della pianta, sono piccolissimi, semi lucidi e di colore marroncino. Vengono molto apprezzati per l’uso alimentare grazie ai nutrienti che riescono ad apportare all’organismo. Contengono infatti acidi grassi polinsaturi essenziali, omega 3 e omega 6, fibre, proteine, sali minerali: magnesio, potassio, fosforo,  calcio, ferro e Vitamine: B1, B2, B3, B5, acido folico (B9), vitamina C e vitamina E.

In quest’articolo focalizziamo, però, l’ attenzione sull’utilizzo di questi fantastici semini per la cura e la bellezza dei capelli. Le sostanze presenti in essi, infatti apportano molti benefici a cute e capelli, in particolare:

  • Omega 3: aiuta a contrastare la caduta dei capelli, migliorandone l’elasticità.
  • Vitamina E: aiuta la circolazione sanguigna e quindi l’apporto di sangue ai follicoli piliferi, promuovendo la crescita dei capelli;
  • Mucillagini: apportano idratazione, nutrimento e luminosità.
 

La caratteristica interessante di questi semini, sono proprio le mucillagini. Che lo rendono un prodotto miracoloso in grado di fornire idratazione, nutrimento ai capelli secchi, aridi e crespi. 

Come si prepara il gel di semi di lino:

Per utilizzare i semi di lino sui capelli, bisogna ricavare il gel. E’ un processo facilissimo, che non richiede troppe manualità se non un po’ di pazienza. 

La preparazione del gel consiste in 2 fasi, prima bollire i semini, e poi filtrarli.  Ti serviranno:

  •  40grammi di semi di lino;
  • 250 ml di acqua (quella del rubinetto va bene);
  • un colino a maglia non troppo stretta (oppure un collant, o un sacchettino di organza quello dei confetti)
  • un pentolino.
Per preparare il gel bisogna versare i semini in acqua fredda. Si pone il pentolino sul fuoco mescolando di tanto in tanto. Dal momento dell’ebollizione si contano 5-6 minuti, vedrai crearsi una schiumetta bianca con delle grandi bolle. Quelle sono le mucillagini che stanno facendo diventare il liquido un gel. A questo punto si toglie dal fuoco e si lascia intiepidire. Appena si sarà raffreddato si procede al filtraggio, per separare i semini dal gel. Utilizzando un colino a maglie non troppo fitte, non sarà troppo complicato.

Il mio consiglio:

Il momento del filtraggio risulta per molti il momento “brutto” di questa preparazione, sopratutto, se il gel risulta molto denso. Per ovviare a questo problema, io di solito metto i semini in un sacchettino di organza quelli dei confetti, lo chiudo e lo metto nell’acqua. Così quando il composto si sarà raffreddato, mi basta semplicemente strapazzare il sacchetto per prelevare il gel. Un’altro metodo molto comodo è quello di riporre una calza di nylon su un vasetto e versare il composto del pentolino all’interno. Anche in questo caso, una volta raffreddato un pochino, si stritola tra le mani e si preleva il gel.

I semini già utilizzati possono rilasciare ancora gel, si possono riportare a bollore questa volta riducendo la quantità di acqua a 100ml.

Come si utilizza il gel ottenuto:

La parte più noiosa della preparazione è il filtraggio, ma ti assicuro che ne vale la pena, perché con questa preparazione otterrai ben 3 cosmetici in 1.. La consistenza vischiosa è normalissima, è dovuta proprio alle mucillagini.

Impacco pre-shampoo:

Il gel ai semi di lino può essere utilizzato per effettuare un impacco pre-shampoo, che renderà i capelli morbidi, idratati e lucenti. Il gel deve essere applicato su tutta la capigliatura, dalle radici alle punte e lasciato in posa per almeno 60 minuti prima di procedere al lavaggio. Per potenziarne i benefici e farlo diventare un impacco super-nutriente, si possono aggiungere oli e burri vegetale (olio di semi di lino, olio di jojoba, burro di karitè, olio di cocco) oppure un cucchiaino di miele.

Balsamo o impacchi con erbe indiane:

Si può applicare anche come sostituto del balsamo, si applica abbondantemente sui capelli, dopo lo shampoo e si lascia agire 10minuti prima di procedere al risciacquo. E’ una soluzione perfetta per chi ha i capelli sottili che tendono ad appesantirsi facilmente.

Essendo un prodotto privo di oli e grassi, può sostituire una parte di acqua che si utilizza nella preparazione delle erbe ayurvediche. Questo renderà la pappetta più facile da applicare ed eviterà che i capelli possano seccarsi (come succede con alcune erbette).

Styling:

Il gel ai semi di lino è perfetto anche per donare morbidezza, definizione e lucentezza ai capelli prima dell’asciugatura. Aiuta a sigillare le cuticole, protegge dal calore del phon, e dona definizione ai capelli mossi-ricci. Per utilizzarlo come styling è fondamentale applicarlo sui capelli pieni di acqua subito dopo il lavaggio, per evitare che possa indurire il capello durante l’asciugatura.

Come si conserva?

Questo gel contiene acqua, quindi sarebbe meglio utilizzarlo subito o comunque entro 2 giorni conservandolo in un contenitore ermetico riposto nel frigorifero. Personalmente trovo molto utile, riporre il gel negli stampini del ghiaccio o dei ghiaccioli. Questo mi permette di riporli in freezer e così posso conservarli per qualche mese. Al momento del bisogno prendo qualche cubetto e lo metto a scongelare nel microonde o a bagnomaria 🙂

Dove acquistare i semi di lino:

I semi di lino, si possono acquistare nei supermercati, nelle erboristerie ed online. Personalmente, però, essendo che li uso solo per applicarli sui capelli e non come alimento, li acquisto nei negozi per animali. Infatti, sono molto utilizzati come mangime per gli uccelli, in quanto favoriscono la crescita del piumaggio e ne mantengono la brillantezza.

Questa scelta l’ho fatta per un discorso economico, nei supermercati 500 g di semini costano sui 3€. Io 5 kg li ho pagati 6-7€. 

L’importante in ogni caso, è acquistare confezioni che contengano solo semi di lino e non mix di semi.

“Ho una grande fiducia in un seme. Convincimi che hai un seme, e sono pronto ad aspettarmi meraviglie.”
-Henry David Thoreau-

Articoli che potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *