Scrub: cos’è,a cosa serve e come si prepara

Alla consueta detersione del viso, è utile affiancare una pratica che prende il nome di scrub, utile a rinnovare la pelle, fornirgli un’aspetto più luminoso e mantenerla sempre pulita e in salute. 

Che cos'è lo scrub:

Il termine scrub significa letteralmente “sfregare”. Consiste in un’azione meccanica, attuata mediante un prodotto in crema o gel contenente micro-granuli; che esplicano un’azione leggermente abrasiva, sullo strato più superficiale della pelle, detto epidermide. Lo scrub è concepito per essere utilizzato sul viso, sul corpo e anche sul cuoio capelluto, in base agli ingredienti utilizzati e allo spessore dei micro-granuli. 

A cosa serve:

Lo scrub utilizzato mediante movimenti circolari, permette il distaccamento delle cellule morte, consenstendo una maggior penetrazione dei principi attivi contenuti nelle creme e nei prodotti applicati successivamente. Le sue azioni sono molteplici:

  • Permette un abbronzatura uniforme, fatto prima della prima esposizione solare aiuta ad avere un colorito uniforme.
  • Purifica i pori, rimuovendo e prevenendo la formazione dei punti neri.
  • Rimuove le cellule morte che rendono la pelle opaca e poco luminosa.
  • Aiuta con i peli sottopelle, fatto tra una depilazione e l’altra scongiura gli odiati peli incarniti.
  •  Rigenerazione celullare: permette alla pelle di ossigenarsi meglio .
  • Favoririsce la penetrazione dei principi attivi:  eliminando le cellule morte permette alle sostanze benefiche dei cosmetici di penetrare meglio oltre l’epidermide.
  • Mantiene la pelle in salute: rimuovendo lo sporco, smog ed eccessi di sebo.

Come preparare uno scrub:

Ogni parte del corpo ha bisogno di uno scrub ad hoc, si prepara facilmente con prodotti facilmente reperibili in cucina. L’ importante è avere sempre una parte cremosa-gelatinosa(che funge da idratante, umettante, nutriente come yogurt, miele, olio vegetale, aloe vera) e una parte abrasiva (costituita da micro-granuli che vanno a rinnovare la pelle come sale, zucchero, bicarbonato, farina, e fondi di caffè). 

Per il viso:

Per preparare un gommage per il viso bisogna prestare attenzione agli ingredienti che dovranno essere leggeri e delicati:

Come parte cremosa:

  • Yogurt bianco: altamente idratante e ammorbidente perfetto per la pelle secca;
  • Miele: perfetto per la pelle disidratata grazie ala sua capacità umettanti e per la pelle impura (acne e brufoli) per le sue capacità antibatteriche e anti-infiammatorie;
  • Aloe vera: perfetta per tutti i tipi di pelle grazie alle sue numerose proprietà;
  • Banana: è un frutto apprezzato per le proprietà anti-age, perfetto quindi per le pelli mature, fornisce luminosità e nutrimento.
Come parte esfoliante:
  • Zucchero semolato o di canna: buon potere esfoliante, risultando al tempo stesso delicato;
  • Bicarbonato: è una polvere che ha ottime capacità purificanti e schiarenti;
  • Farina di riso: estremamente delicata perfetta per la pelle molto sensibile;
  • Polvere di cocco: proprietà addolcenti e ammorbidenti per tutti i tipi di pelle,rende la pelle liscia, luminosa e vellutata.

Per il corpo:

Lo scrub per il corpo può essere preparato tranquillamente con le sostanze riportate sopra, per avere un effetto più delicato, oppure utilizzare sostanze dal più alto potere esfoliante ed ammorbidente:

Come parte cremosa:

  • Olio di oliva: calma le irritazioni cutanea oltre ad ammorbidire le zone più spesse e ruvide;
  • Olio di mandorle dolci: estremamente nutriente ed elasticizzante;
  •  Olio di cocco: idratante ed emolliente.
  • Olio di girasole: ricco di vitamina E, rassodante e leggero
Come parte esfoliante:
  • Sale grosso: perfetto per le gambe che presentano peli sottopelle, oppure per i piedi eccessivamente screpolati;
  • Sale fino: equilibra il ph della pelle, purifica in profondità ed equilibra la produzione di sebo;
  • Fondi di caffè: il caffè è un alleato contro la cellulite, promuove la rigenerazione cellulare e rende la pelle luminosa e liscia;
 

I prodotti sopra elencati possono essere miscelati a piacimento, creando di volta in volta uno scrub nuovo e totalmente personalizzato in base alle preferenze. La cosa importante è la consistenza. Lo scrub preparato deve risultare denso, compatto e non liquido. Quindi se risultasse troppo liquido, si può aggiungere più parte esfoliante o viceversa.

Come si utilizza:

Lo scrub si utilizza sempre sulla pelle perfettamente pulita e sopratutto bagnata, per evitare che i microgranuli possano irritare e graffiare la pelle. La cosa importante, è effettuare dei movimenti circolari leggeri che riattivano il microcircolo, oltre a fare un vero e proprio massaggio rilassante. 

Si deve risciacquare la pelle con cura con acqua tiepida e applicare sempre una crema idratante o nutriente in base alle esigenze. 

Il momento migliore della giornata per fare lo scrub? La sera, con il sonno la pelle si rigenera molto più velocemente, e sopratutto, al mattino la pelle apparirà perfettamente liscia e luminosa.

Ogni quanto fare lo scrub? E’ un trattamento che andrebbe fatto una volta alla settimana, non eccedere, potresti privare eccessivamente la pelle del suo film idro-lipidico, rendendola più vulnerabile alle aggressioni esterne.

Le mie ricette preferite:

Amo prendermi cura della mia pelle. Per il viso utilizzo come scrub quello preparato con miele e zucchero di canna. Ho la pelle mista con zone molto secche e sensibili. Questo scrub mi permette di pulire a fondo la pelle senza però creare squilibri o scompensi.

Per il corpo faccio un preparato più laborioso. Mescolo un vasetto di yogurt bianco, con i fondi di caffè, un cucchiaino di miele e un po’ di olio di mandorle dolci. Lo trovo perfetto per nutrire ed idratare. Rende la pelle luminosa.

Qual’è la tua ricetta preferita per lo scrub fai da te? Fammelo sapere nei commenti 🙂

Articoli che potrebbero interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *